Un organismo geneticamente modificato (OGM) è un organismo vivente che possiede un patrimonio genetico modificato tramite tecniche di ingegneria genetica, che consentono l’aggiunta, l’eliminazione o la modifica di elementi genici.

Il primo OGM moderno fu ottenuto nel 1973 da Stanley Norman Cohen ed Herbert Boyer ;

I due ricercatori, grazie all’uso combinato delle nuove tecniche di biologia molecolare che si stavano sviluppando in diversi laboratori, riuscirono per primi a clonare un gene di rana dimostrando che era possibile trasferire materiale genetico da un organismo ad un altro. Dal 1976 ad oggi gli OGM sono passati dallo stato di bassa possibilità tecnologica ad una realtà;Ad oggi la tecnica del DNA ricombinante è stata utilizzata per la produzione di nuovi farmaci, piante e animali con caratteristiche migliorative in termini di resistenza alla malattieo di performance produttive e ambientali.Gli OGM sono oggi utilizzati principalmente nell’ambito dell’alimentazione, dell’agricoltura, della medicina, della ricerca, e dell’industria; Gli organismi geneticamente modificati  vengono ottenuti attraverso l’uso di tecniche di ingegneria genetica che permettono di inserire, all’interno del genoma di un organismo, frammenti di DNA provenienti anche da altri organismi.È stato raggiunto un ampio consenso in ambito scientifico nel ritenere che i cibi OGM non presentino rischi maggiori di quanti ne presenti il normale cibo, ciò nonostante, parte dell’opinione pubblica ritiene che gli OGM, in ambito agroalimentare, possano avere potenziali rischi per l’ambiente o per la salute umana e animale.Nel mondo intero, nel 2008, sono stati coltivati oltre 125 milioni di ettari di piante geneticamente modificate; in Italia la legge proibisce la coltivazione di piante OGM ma non la loro importazione.

(Davide B.)

Annunci