quando lo sport diventa simpatia!

Alejandro Papu Gomez, la sua vita e la sua carriera

Arsenal Futbol Club (2003 — 2009)
Ha iniziato in questa squadra perchè perfetta per un giovane calciatore. Una realtà piccola ma che è diventata protagonista nel campionato argentino e sudamericano. Uno dei suoi ricordi più emozionanti è stata la convocazione per il ritiro precampionato con la prima squadra a soli 14 anni insieme alla finale della coppa sudamericana vinta nel 2007 con due gol in finale nel famosissimo stadio Azteca.

 
San Lorenzo (2009 — 2010)
Una tappa importante perchè è stata la prima squadra di blasone dove ho giocato , la squadra per cui tifa anche Papa Francesco. Lo ha fatto crescere sul piano sportivo e personale permettendogli di mettersi in mostra e fare il salto in Europa.

Catania (2010 — 2013)
Per lui sono state 3 stagioni indimenticabili, sempre in crescendo. Grande gruppo composto da tantissimi argentini. Qui ha conosciuto grandi sportivi che tuttora sono suoi amici. Un ottavo posto che rimarrà nella storia grazie anche al record di punti e il suo record di gol in Serie A, che cercherà di battere anche questa stagione con l’ Atalanta.

Metalist (2013 — 2014)
Un’esperienza diversa che gli ha permesso di conoscere una realtà differente a quella a cui era abituato. La squadra doveva giocare la Champions League ma una squalifica gli ha impedito di fare ciò; hanno lottato fino alla fine per il titolo , vinto poi dallo Shakhtar Donetsk. All’inizio del secondo anno con lo scoppio della guerra lui e la sua famiglia hanno deciso di non restare e tornare in Italia.

Atalanta (2014 — 2016)
Gli avevano parlato bene di Bergamo che è una città bellissima e i suoi tifosi pieni di passione come quelli argentini. Lui e la sua famiglia si trovano molto bene.
Qui oltre ad essere il capitano, è anche il giocatore più amato del popolo atalantino, è star sui social; in quanto è uno dei giocatori più famosi di instagram e facebook. Tutto questo è alimentato dalla buonissima stagione che stanno passando lui e tutta la squadra. Lottano per l’ europa, cosa mai pensata dai fans, entusiasti di tutto ciò. Un gruppo solido, unito da giovani ragazzi del vivaio e calciatori con più esperienza.
Il giusto equilibrio per far diventare l’ Atalanta una big. Il campionato deve ancora terminare e tutta Bergamo spera in una impresa storica per il club. A fine campionato, quando si tireranno le somme, si potrà veramente capire che annata hanno fatto lui e i suoi compagni.

(Niccolò F.F  +  Lorenzo M.)

Annunci