Vin Diesel, pseudonimo di Mark Vincent Sinclair III (Contea di Alameda, 18 luglio 1967), è un attore, produttore cinematografico, regista e sceneggiatore statunitense.
È diventato famoso alla fine degli anni novanta soprattutto per le sue apparizioni in diversi film hollywoodiani di successo come la saga di Fast and Furious (2001) e altri film, tra cui Salvate il soldato Ryan (1998), Pitch Black (2000), Il ritorno di Xander Cage (2017). Inoltre è il fondatore della Tigon Studios, della One Race Films e della Racetrack Records. Nato a Contea di Alameda il 18 luglio 1967, viene cresciuto da sua madre, psichiatra e astrologa e dal padre adottivo, attore e insegnante teatrale di origini afroamericane. Diesel si è sempre descritto come “una persona di colore” e ha dichiarato di essere “di ambigua etnia”. Diesel non ha mai conosciuto il padre biologico. Ha un fratello gemello di nome Paul, un fratello più giovane di nome Tim e una sorella di nome Samantha.
All’età di 7 anni Diesel prese parte alla rappresentazione teatrale per bambini Dinosaur Door, scritta da Barbara Garson, al teatro di New York situato al Greenwich Village. Venne incluso nella rappresentazione, assieme a suo fratello e ad alcuni suoi amici, come una sorta di ‘punizione’ per aver recato danno al teatro qualche tempo prima. Diesel rimase affascinato dal recitare a tal punto dal cominciare a studiare recitazione: scrisse qualche sceneggiatura durante il periodo degli studi al College.
Sin dai primi anni novanta Diesel fu un attivo film-maker. Nel 1990 appare come comparsa nel film Risvegli, recitando la parte di un inserviente dell’ospedale.
Nel 1994 scrive e dirige il cortometraggio Multi-Facial che, nonostante il basso costo di produzione (tremila dollari) venne rappresentato al Festival di Cannes del 1995. Il film tratta l’esperienze e le difficoltà di un attore che cerca lavoro. Diesel si è sempre identificato come un “attore dalle molte facce.
In un’intervista al Late Night with Conan O’Brien, disse che cambiò il suo nome in Vin Diesel mentre lavorava come buttafuori al Tunnel, un nightclub di New York, ambiente nel quale non si usa quasi mai il proprio nome. Il nome “Vin” è una abbreviazione del suo vero nome “Vincent”, mentre “Diesel” è il soprannome che i suoi amici gli diedero riferendosi alla sua energia non-stop.
Nel 1997 Diesel dirige il suo primo vero film Strays, un dramma urbano di un boss di una gang; nonostante il film non riscuotesse il successo sperato, l’emittente televisiva MTV ne realizzò una serie televisiva. L’anno successivo la fortuna bussò alla porta di Diesel quando ricevette una telefonata da parte di Steven Spielberg: rimasto felicemente colpito dal corto Multi-Facial, Spielberg decise di scritturarlo per impersonare il soldato Caparzo nell’ormai classico film di guerra Salvate il soldato Ryan. Vin Diesel espresse più volte il suo affetto per la Repubblica Dominicana, in particolare per le numerose sfaccettature multiculturali. Conobbe anche il presidente Leonel Fernández facendolo comparire nelle prime campagne pubblicitarie del corto Los Bandoleros, filmato proprio nella Repubblica Dominicana.Nel 2001, durante le riprese di Fast and Furious, ha avuto una relazione con la co-protagonista Michelle Rodriguez, affermando che tutto partì da un appuntamento che i due si diedero in Europa. Il motivo per cui i due scelsero l’Europa, dove i loro volti erano meno conosciuti, fu che “lì le celebrità possono avere appuntamenti senza avere per forza una relazione”.

(Antonio G.)

Annunci